crema solare quale scegliere

Crema solare quale scegliere

L’estate 2024 è alle porte ed è giunto il tempo di scegliere la crema solare. In questo contenuto ti aiuteremo a individuare la protezione più adatta alle tue necessità, e la crema migliore per la tua pelle.

Questo è un cosmetico necessario da utilizzare in estate, quando i raggi solari sono particolarmente intensi. Solitamente la si porta al mare e in piscina, ma dovrebbe essere applicata anche in città. Puoi trovare maggiori informazioni nel nostro articolo: Quando mettere la crema solare. »

protezione solare quando metterla


Protezione solare come sceglierla

La scelta della protezione solare da utilizzare, dipende da diversi fattori. Non tutte le creme sono uguali, e sopratutto sono differenti le esigenze della pelle.

Particolarmente rilevante è il fattore protettivo, il livello di SPF. Questo ci aiuta a capire se la crema solare è ad ampio spettro di protezione o meno. Le pelli sensibili e chiare, dovrebbero utilizzare una protezione solare elevata, mentre quelle più scure, possono usare un fattore protettivo inferiore, dopo un breve periodo di abitudine ai raggi solari. La scelta e il fattore di protezione lo vedremo in maniera più approfondita in seguito.

Le protezioni solari possono essere disponibili in spray, stick o creme, queste facilitano l’applicazione del prodotto, e possono essere preferibili a seconda della zona del copro dove vanno utilizzate. Infine, ma non per ultimo, vanno considerati gli ingredienti. Mentre i filtri solari possono avere un origine chimica, si suggerisce di scegliere dei prodotti ad alto contenuto naturale. Le vitamine e idratanti, aiutano la pelle a rigenerarsi dallo stress dell’esposizione, mantengono la tua pelle più morbida e rendono l’abbronzatura più duratura.

Fattore di protezione solare. Come si calcola

Il fattore di protezione solare viene indicato con SPF (dall'inglese Sun Protection Factor). Indica il grado di protezione contro i raggi UVB, responsabili delle scottature solari.

Il numero SPF, aiuta a determinare quanto tempo una persona può rimanere al sole senza scottarsi, rispetto al tempo che impiegherebbe senza nessuna protezione.

Fattore protezione in minuti

Il fattore di protezione viene calcolato in laboratorio e indica la capacità che ha una crema, di difendere la pelle dalle scottature.

Il numero di SPF è un multiplo del tempo che puoi trascorrere al sole senza scottarti. Per esempio, se la tua pelle inizia a diventare rossa dopo 10 minuti di esposizione senza protezione, l'applicazione di una crema solare con SPF 50, teoricamente ti offre una protezione per 500 minuti (10 minuti x 50).

Ovviamente questi sono numeri indicativi, durante l’esposizione, la crema solare va applicata ogni due ore, e dopo ogni bagno. Anche se l’etichetta riporta protezione solare resistente all’acqua, la riapplicazione è necessaria.

Protezione solare consigliata

La scelta delle protezione solare più adeguata include una serie di fattori da valutare, il primo fra tutti è il tipo di pelle.

Chi ha una pelle sensibile o chiara, che tende a scottarsi facilmente dovrebbe scegliere una crema SPF di almeno 30, seppur si suggerisce una protezione solare 50. Questo ampio spettro protettivo, ti aiuterà a evitare le scottature e arrossamenti, offrendoti un adeguata protezione dai raggi UVA e UVB.

Chi ha una pelle più scura può optare per una protezione solare 15. Puoi usare questa crema, quando la tua pelle si sarà abituata al sole, i primi giorni di esposizione, utilizza una crema solare SPF 30. Avrai una protezione adeguata, fin tanto che la tua pelle, non avrà cominciato a sviluppare il colorito.

Se pratichi sport marini o subacquei, prediligi protezioni solari resistenti all’acqua. Questo non significa che dovrai applicarlo una sola volta, la crema dovrai rimetterla ogni due ore.

Ricorda di usare una crema solare anche in città, quando i raggi sono particolarmente intensi, in oltre la protezione va applicata anche in montagna in quanto la neve riflette i raggi solari.

Protezione solare 50. Quando metterla

La protezione solare 50, si suggerisce di metterla sempre per le pelli chiare che tendono alla scottatura. Si consiglia di utilizzare una protezione 30 o 50, i primi giorni di esposizione, per le pelli più scure. Anche queste, i primi giorni al mare, rischiano di scottarsi, anche in modo impercettibile, provocando le spellature.

Ci si abbronza con la protezione 50?

In molti pensano che con una protezione 50 non ci si abbronzi, ma non è così. Anche utilizzando una crema sola ad ampio spettro, i raggi penetrano nella pelle stimolando la produzione di melanina, la responsabile della tintarella. L’utilizzo di una crema SPF50, riduce il rischio di scottature, ma non pregiudica l’abbronzatura.

Quale crema solare per il viso scegliere

Per il viso si suggerisce di utilizzare sempre una crema solare ad alta protezione, SPF 30 o SPF 50. In questa parte del copro, la pelle è più delicata.

Cerca un prodotto che apporti idratazione e sia delicato, esistono delle creme solari specifiche per il viso, ma in via generale vanno bene anche quelle per il corpo. Se utilizzi una di queste, presta attenzione se in spray, a non vaporizzarle sulla faccia. Potresti inalarle, o il prodotto potrebbe raggiungere gli occhi. Applicala quindi sulla mano, e poi spalmala sul viso.

Puoi trovare maggiori informazioni nel nostro articolo: Crema solare per il viso. »

crema solare per il viso

Come scegliere la migliore crema solare

Dopo aver visto i fattori protettivi, vediamo come scegliere la migliore crema solare.

Scegli un prodotto adatto alle tue esigenze, che sia ad ampio spettro, cioè che protegga dai raggi UVB e UVA. I primi provocano le scottature i secondi favoriscono l’invecchiamento della pelle.

Gli ingredienti sono un altro fattore da considerare. Per mantenere la pelle morbida e idratata, scegli cosmetici con aloe vera, glicerina, o oli naturali. Questi contribuiscono a prevenire la secchezza causata dall'esposizione al sole.

Generalmente le protezioni solari hanno filtri chimici, ma fa attenzione che il prodotto non contenga alcol e e altri componenti che possano provocare allergie o irritazioni.

In ultimo considera la facilità di applicazione, lo spray è molto comodo per il corpo, la crema sopratutto per il viso. Ma questa scelta è del tutto personale.

Latte solare, una valida alternativa alla crema

Oltre alla crema solare, esiste il latte protettivo. Questo cosmetico è generalmente più delicato e ricco di ingredienti idratanti.

Lo si consiglia principalmente a pelli delicate e chiare, ma è adatto anche a quelle più scure. Puoi trovare maggiori informazioni nel nostro articolo: Cos’è il latte solare e le differenze con la crema. »

latte solare


Latte abbronzante protettivo

Se sei alla ricerca di una crema solare con alta protezione che favorisca l’abbronzatura, non c’è niente di meglio che il Latte abbronzante protettivo di Fondonatura.

Con una protezione SPF40, è perfetto per i primi giorni di esposizione, e per le pelli più delicate. Oltre a proteggere adeguatamente dai raggi solari, grazie all’idratazione dei suoi ingredienti di origine vegetale, ti aiuterà a sviluppare una abbronzatura impeccabile.

Scopri di più nella nostra recensione al latte abbronzante protettivo di Fondonatura. »

recensione latte solare


Le peggiori creme solari, quali vanno evitate

Dopo aver visto quali sono le migliori protezioni, vediamo invece quali creme solari non comprare.

Le peggiori creme solari sono quelle piene di ingredienti chimici, questi vengono utilizzati, per apportare un profumo gradevole, e per limitare i costi di produzione. Spesso questi componenti possono provocare allergie e irritazioni, mentre l’alta componente alcolica tende a seccare maggiormente la pelle.

Ti suggeriamo di evitare anche le creme solari a bassissima protezione inferiore a SPF15. Questo non formano una barriera contro i raggi solari, e risultano del tutto inutili.

Fa attenzione alla protezione solare economica e da supermercato. Il prezzo contenuto non indica per forza che siano creme solari da non comprare, va esamina attentamente gli ingredienti e le avvertenze. Prediligi dei prodotti di qualità e professionali.

Evita le creme troppo vecchie, puoi trovare maggiori informazioni nel nostro articolo: Crema solare scaduta si può usare? »

In fine ti sconsigliamo la crema solare fai da te, questi prodotti non sono testati per la loro efficacia e possono lasciarti esposto a gravi rischi per la salute. Il problema principale di una crema solare fatta in casa, è l’assenza o l’insufficienza di protezione solare. Puoi trovare maggiori informazioni nel nostro articolo: Crema solare fai da te. »

crema solare fai da te

 

Protezione solare con ingredienti naturali

Se sei alla ricerca di una crema solare naturale, interamente o ricca di ingredienti bio, visita la nostra pagina dedicata alla linea Fondonatura Solair. Troverai tantissimi prodotti realizzati in Italia, con tecniche artigianali e ingredienti naturali. Questa linea è di tipo professionale, delicata sulla pelle per un abbronzatura impeccabile. Visita Fondonatura Solair. »



La crema solare fa male?

Se utilizzata correttamente, la crema solare non fa male. Scegli un prodotto realizzato professionalmente, con un adeguata protezione dai raggi solari.

Leggi attentamente la composizione del prodotto, la crema solare potrebbe far male se contiene ingredienti cui siamo allergici. Ovviamente applicala in modo corretto, e evita che raggiunga gli occhi, nel caso sciacquati immediatamente.

La crema solare va messa tutti i giorni

Se ti stai chiedendo se devi mettere la crema solare tutti i giorni, la risposta è si. In estate, sia che vai al mare ogni giorno, o saltuariamente, devi mettere la protezione solare ogni volta che starai all’aperto.

I raggi solari possono penetrare la pelle anche nelle giornate nuvolose, e senza esporsi direttamente al sole. Nonostante ciò possa sembrare fastidioso, ti eviterà problemi alla pelle a corto, medio e lungo termine.

Crema solare quale scegliere, domande e risposte

Prima di terminare questo articolo risponderemo ad alcune domande comuni sulla crema solare.

Che differenza c'è tra protezione 30 e 50?

La differenza principale tra una protezione solare SPF 30 e una SPF 50 risiede nel livello di protezione offerto dai raggi UVB, responsabili delle scottature solari. SPF 30 filtra circa il 96,7% dei raggi UVB, mentre SPF 50 filtra circa il 98%.

Anche se la differenza può sembrare minima, SPF 50 offre una protezione leggermente maggiore, soprattutto per persone con pelle molto chiara, sensibile o in condizioni di elevata esposizione solare.

Quando passare da protezione 50 a 30?

Passare da una protezione SPF 50 a SPF 30 può dipendere da vari fattori, tra cui il tipo di pelle, l'intensità dell'esposizione solare e la stagione.

Persone con pelle chiara, che si scotta facilmente, potrebbero preferire mantenere un SPF 50 per una protezione massima. Tuttavia, per chi ha una pelle che si abbronza facilmente senza scottarsi, e durante periodi di esposizione solare meno intensa (come le prime ore del mattino o le ore più tarde del pomeriggio), un SPF 30 può essere considerato adeguato. Importante è sempre valutare il contesto specifico e le esigenze individuali.

Come vedere se una crema solare è buona?

Valutare la qualità di una crema solare implica considerare diversi aspetti che assicurino sia efficacia che sicurezza. Ecco alcuni criteri per determinare se una crema solare è di buona qualità:

  • Protezione ad ampio spettro: Cerca prodotti che offrano protezione sia dai raggi UVA che UVB. Questo garantisce una difesa completa contro i danni solari.
  • Resistenza all'Acqua: Se prevedi attività in acqua o ti aspetti di sudare, una crema solare resistente all'acqua è preferibile. Controlla l'etichetta per la durata della resistenza (ad esempio, 40 o 80 minuti). Ricorda che devi applicare più volte anche la crema solare resistente all'acqua. 
  • Ingredienti: Preferisci creme solari con filtri solari sicuri e testati. Per pelli sensibili, considera formule minerali con ossido di zinco o diossido di titanio. Evita ingredienti controversi come l'ossibenzone, se hai preoccupazioni ambientali o per la salute.
  • Recensioni e testimonianze: Le esperienze degli utenti possono offrire indicazioni preziose sull'efficacia e la piacevolezza d'uso di una crema solare.
  • Data di scadenza: Assicurati che il prodotto sia entro la sua data di scadenza per garantire l'efficacia dei filtri solari.

Qual è la migliore marca di crema protettiva solare?

Oggi esistono numerose creme protettive solari di grandissima qualità. Noi di capellissimo.com abbiamo scelto e inserito nel nostro catalogo il Latte Abbronzante protettivo di Fondonatura.

Questo prodotto ha una protezione SPF40, che si adatta bene a diversi tipi di pelli e esigenze. Il largo utilizzo di ingredienti naturali, la rende delicata e aiuta a idratare la pelle. Ti offrirà una adeguata protezione, consentendoti di sviluppare una meravigliosa abbronzatura. Consulta la scheda prodotto del Latte Abbronzante protettivo di Fondonatura. »

latte abbronzante



Scegliere una crema solare di buona qualità è fondamentale per garantire la migliore protezione possibile per la tua pelle, minimizzando il rischio di scottature, invecchiamento precoce e altri danni cutanei associati all'esposizione ai raggi UV.

Se hai bisogno di maggiori informazioni oppure vuoi provare uno dei meravigliosi prodotti Fondonatura Solair, non esitare a contattarci, telefonicamente o via whatsapp al numero 3491831976. Un nostro esperto ti aiuterà.

capellissimo

Torna al blog

Desideri maggiori informazioni? Compila questo modulo